Voli
Autonoleggio
Alberghi Agriturismo Ristoranti Guide Turistiche
  Cerca Alberghi a USTICA (ISOLA DI)
altra destinazione
Benvenuto a USTICA (ISOLA DI)
L'isola Ŕ stata popolata fin dal 1500 a.C. dai Fenici. Nell'antica Grecia l'isola fu chiamata Osteodes (ossario), in ricordo dei migliaia di ammutinati Cartaginesi lasciati sull'isola a morire di fame nel IV secolo a.C.. I romani la rinominarono Ustica, dal latino ustum che significa bruciata, a causa delle sue rocce nere. Nel VI secolo vi si stabilý una comunitÓ Benedettina, ma fu ben presto costretta a spostarsi a causa delle imminenti guerre fra Cristiani ed Arabi. Nel Medioevo fallirono dei tentativi di colonizzare l'isola a causa delle incursioni dei pirati barbareschi, che fecero dell'isola un proprio rifugio. Solo dal XVIII secolo i Borboni vi insediarono, stavolta in modo stabile, delle famiglie provenienti dalle Eolie e dalla Sicilia con un centinaio di soldati. Durante il regime fascista e fino al 1950 Ustica fu utilizzata come prigione. Il piccolo centro abitato si stende ad anfiteatro intorno ad una baia che ospita il porto. Una strada e delle scalinate bordate di bellissimi ibiscus conducono al centro del paese, in alto. Una delle caratteristiche peculiari delle abitazioni Ŕ che da alcuni anni, i muri delle case sono stati "trasformati" in tele e gli artisti vi hanno dipinto paesaggi, trompe-l'oeil, ritratti, nature morte, soggetti fantastici. Il paese Ŕ dominato dalla Torre di S. Maria, sede del Museo Archeologico che ospita i reperti rinvenuti al villaggio preistorico presso i Faraglioni e nelle tombe di etÓ ellenistico-romana di Capo Falconiera. In particolare si notino un singolare focolare circolare diviso in quattro parti (e quindi trasportabile), e belle coppe biansate a piede alto. Questa piccolissima isola vulcanica (8,6 kmq), parte emersa di una grande vulcano sottomarino, Ŕ anche la pi¨ antica, affiorata molto prima delle Eolie. La sua origine ed il colore nero della lava determinano la scelta del nome, il latino Ustum, bruciato. Le sue coste frastagliate nascondono bellissime grotte, insenature e calette. Gli abitanti vivono soprattutto di pesca e turismo, anche se l'agricoltura specializzata Ŕ in aumento (vite, ortaggi, cereali, soprattutto lenticchie). Dopo essere stata abitata dall'eneolitico fino alla fine del periodo antico, Ustica viene aperta solo alle scorrerie dei pirati fino al periodo borbonico, quando vi si stabiliscono alcuni abitanti provenienti da Lipari. Colonia penale attiva fino agli anni '50, Ustica Ŕ diventata, grazie alle sue acque trasparenti e alle sue coste rocciose, un vero e proprio paradiso per gli amanti delle immersioni subacquee. Dal 1987 Ŕ divenuta riserva marina.

Alberghi presenti: 7 - Inizio Lista


Foto
Albergo
Indirizzo
Localita
Euro
Stelle
  C.da San Ferlicchio
   USTICA (Isola di) (PA)
97.9 - 231
   CLELIA
  Via Sindaco 1 n. 29
   USTICA (Isola di) (PA)
32 - 140
   ARISTON
  Via della Vittoria 5
   USTICA (Isola di) (PA)
39 - 81
   PATRICE
  Via Refugio 23
   USTICA (Isola di) (PA)
29 - 56
   PETRIERA
  Via Petriera
   USTICA (Isola di) (PA)
-
   USTICA
  Via Cristoforo Colombo
   USTICA (Isola di) (PA)
-
   DIANA
  C.da S. Paolo
   USTICA (Isola di) (PA)
23.24 - 56.81

Alberghi presenti: 7 - Inizio Lista

Tutti i comuni della Provincia di

ustica (isola di)
altavilla milicia bagheria bagheria - aspra balestrate
bolognetta
borgetto caccamo campofelice di roccella capaci
carini
castelbuono casteldaccia castellana sicula castronovo di sicilia
Copyright © 2006 Alberghi.info - All rights reserved